Collegare il sito web a Google Analytics

Collegare il sito web a Google Analytics
85 / 100

Collegare il sito web a Google Analytics | In questo mini tutorial spiegherò come collegare il tuo sito a Google Analytics, in tal modo da poter monitorare tutto il traffico delle tue pagine web. Lo strumento di google che permette di tenere traccia del traffico che avviene sul tuo sito.Prima di iniziare e bene assicurati di avere un account Gmail registrato con il quale accedere a Google Analytics, se non ce l’hai puoi crearlo direttamente dalla pagina di accesso ad Analytics.

Collegare il sito web a Google Analytics e ottenere il codice di monitoraggio

Per prima cosa, accedi a Google Analytics e clicca su Amministrazione nel menu in alto. Si aprirà una pagina organizzata su tre colonne.

Apri il menu a tendina della colonna sinistra e clicca “Crea un nuovo account”. Qui ti verrà richiesto di fornire alcune informazioni, quali un nome identificativo (nome account),  in nome del sito che stai collegando (nome proprietà) e l’URL dello stesso (URL predefinito). Di seguito devi selezionare il settore a cui appartiene il sito ed il fuso orario in cui ti trovi.

Collegare il sito web a Google Analytics

Compilati tutti i campi, clicca in fondo alla pagina e “Ottieni l’ID di monitoraggio” .

L’ID di monitoraggio è un codice, composto da due lettere iniziali, seguite da un trattino ed una serie di numeri, che solitamente inizia per UA.

Collegare il sito web a Google Analytics

Per evitare di appesantire il tuo sito e limitare il numero di plugin iinstallati, possiamo benissimo collegarci a Google Analytics “manualmente”.

Vediamo come fare senza usare strumenti di terze parti esuccessivamente invece vedremo come utilizzarli.

Quando ti trovi all’interno della schermata, dove sono presenti i codici di monitoraggio, copia tutto il codice inclusi il tag iniziale <script> e il tag di chiusura </script> dall’area “Monitoraggio del sito web”. Se guardi attentamente, alla terzultima riga del codice vedrai  il tuo ID di monitoraggio.

Collegare il sito web a Google Analytics

Copiato il codice recati all’interno della dashboard del tuo sito WordPress. Prima però, presta ATTENZIONE in quanto tale codice dovrà essere aggiunto nel Header del sito e posizionato insiem ad altri codice all’interno del file header.php. Se decidi di procedere con l’inserimento manuale del codice assicurati di avere fatto un backup completo del sito prima di apportare una qualsiasi modifica. Se pensi di non essere in grado di fare tale operazione vai ai paragrafi successivi.

Quando ti trovi all’interno della Bacheca, vai in Aspetto > Editor. Qui, nella lista dei file posti sulla destra trova e seleziona quello chiamato header.php.

Ora, incolla all’interno del file il codice che hai preso da Google Analytics subito prima del tag </head>.

Infine, clicca “Aggiorna file” in fondo fondo pagina.

Il tuo sito ora è collegato a Google Analytics e dopo un paio di giorni inizierai a vedere i dati relativi al traffico all’interno del pannello di monitoraggio di Analytics.

Collegare il sito web a Google Analytics con il template in uso

spesso i template a pagamento mettono a disposizione la possibilità di inserire il codice di monitoraggio Google Analytics all’interno di un apposito spazio.

naviga in aspetto> NomedelTema Theme Option; dopodiché cerca al suo interno un campo chiamato appunto Google Analytics. Solitamente questo spazio riservato al codice di monitoraggio si trova nella sezione Getting Started o similari. Trovato il campo non ti resta che incollare tutto il codice di monitoragio inclusi i tag di apertura e chiusura.

Collegare il sito web a Google Analytics con un plugin

Altro metodo è quello di utilizzare i plugin. Esistono decine e decine di plugin che offrono questa funzionalità. Uno tra i più gettonati è sicuramente Google Analytics for WordPress by MonsterInsights. Strumento questo, usato da oltre un milione di siti, fratello del famosissimo WordPress SEO by Yoast o in alternativa potete utilizzare un’altro strumento SEO che offre ancora più tools rispetto alla concorrenza e cioè Rank Math

Io comunque ti consiglio un plugin molto semplice ed intuitivo, che ti permetterà di inserire qualsiasi tipo di codice di cui tu abbia la necissità, sia all’interno del Header (Testata del sito) che all’interno del footer (Piè di pagina del sito). Ho realizzato un guida ad hoc che spiega step by step come sfruttare le potenzialità di questo plugin che si chiama Insert Header and Footers.